Home Rubriche PAC 2014/ 2020 ISMEA: le opportunità per Ringiovanire l'Agricoltura !

ISMEA: le opportunità per Ringiovanire l'Agricoltura !

n.d.r. - al termine della notizia c'è un video servizio sull'argomento!

Ismea e Ministero delle Politiche Agricole si sono attivati per segnalare ai giovani italiani le opportunità e gli strumenti, per investire in Agricoltura. La necessità del ricambio generazionale e dell'innovazione sono indispensabili, in una Nazione, tendenzialmente anziana.
Il mondo, che cambia, le necessità imposte dal mercato globale, le sollecitazioni, che vengono dai paesi emergenti orientali e dall'Africa, sono elementi, che rendono indispensabile attuare politiche, che attraggano le nuove generazioni, per nuovi modelli di competitività.
Oggi l'Agricoltura è quella dello Sviluppo Rurale e va ben oltre le esigenze,che si evidenziavano nel vecchio secolo, quindi non solo produzione di alimenti, ma anche tutela dell'Ambiente e del territorio e produzione di energia pulita, da biomasse ( ad esempio ).
ISMEA ed Osservatorio per l' Imprenditoria Giovanile in Agricoltura ( OIGA ) hanno organizzato una serie di seminari, in collaborazione con le Regioni, per accogliere i giovani, interessati ad insediarsi in Agricoltura, illustrando le possibilità, gli strumenti a disposizione, che originano dall'Unione Europea. che passano attraverso i singoli Piani di Sviluppo Rurale (regionali ) , ma che passano anche attraverso il controllo del Ministero,che con OIGA cerca di essere da supporto consultivo - informativo, ma alla quale Gli Assessorati si rivolgono, anche per essere sostenuti economicamente.

Purtroppo, è proprio la carenza di fondi a preoccupare maggiormente ed in prospettiva. L'idea dei Paesi continentali dell'Europa è per un'Agricoltura meno assistita e già si è accesa la competizione con le altre Nazioni ( Spagna, Portogallo, Grecia, Francia, Italia ) che hanno cultura mediterranea, e voglia di continuare ad investire per elevare la qualità dei propri prodotti, già simbolo d'eccellenza. Il timore è che la Politica Agricola del 2014 -  2020 sarà "spartana" e questo provocherà l'acquisizione di una nuova mentalità.
Ricordiamo le fibrillazioni, talvolta la rabbia dei produttori, che nella seconda metà degli anni novanta cominciavano a fare i conti con una politica agricola, già diversa, che introduceva strani concetti come disaccoppiamento, modulazione,etc.  I vecchi agricoltori abituati nel passato ad avere contributi, direttamente proporzionati alla quantità prodotta, sono stati costretti a rifare ( è il caso di scriverlo ) i classici conti. 

Ma, da quel momento, si è cominciato a discutere sulla necessità di confrontarsi, consorziarsi, adottare nuove tecniche agronomiche, rispettare ambiente e territorio, cancellare vecchie concezioni ed introdurre i nuovi criteri per integrare ed aumentare  il proprio reddito in Agricoltura. 
La prospettiva, dunque, sta proprio dentro l'esigenza di fare un ulteriore salto di qualità ed è necessario che i giovani chiedano spazio ai predecessori per salvaguardare l'attività primaria alimentare, ed introdurre alternative di reddito, che non pregiudichino il paesaggio agricolo e che non sottraggono, indiscriminatamente, superfici alle coltivazioni ed alla zootecnia.  
I  " nuovi " giovani agricoltori avranno forse meno, in termini di contributi in danaro, ma potranno contare su conoscenze più ampie e soprattutto su opportunità, prima sconosciute.
Si spiega così lo sforzo del Ministero e di Ismea, di organizzare queste occasioni di contatto,indispensabili per aiutare i potenziali giovani imprenditori, a comprendere  quale sia la strada migliore da percorrere.
A questi seminari, insieme a Ministero ( OIGA) e ISMEA, c'è anche IVITALIA, l'Agenzia nazionale per l'attrazione degli investimenti e lo sviluppo d'impresa, che agisce su mandato del Governo per accrescere la competitività del Paese, in particolare del Mezzogiorno, e per sostenere i settori strategici per lo sviluppo. I suoi obiettivi prioritari sono: favorire l'attrazione di investimenti esteri, sostenere l'innovazione e la crescita del sistema produttivo, valorizzare le potenzialità dei territori.

Giancarla Galli

 

JavaScript disabilitato!
Per visualizzare il contenuto devi abilitare il JavaScript dalle opzioni del tuo browser.
>

 
Banner
Online
 13 visitatori online
Utenti : 2
Contenuti : 8305
Tot. visite contenuti : 19702340

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Se non vuoi acconsentire all'uso dei Cookies puoi uscire dal sito oppure disattivarli direttamente dal tuo browser, ma non avrai garanzia d'accesso a tutti i contenuti del sito. Per ulteriori informazioni, clicca sulla nostra pagina privacy policy.