Home Rubriche News dalle regioni Contributi per gli Apicoltori: come richiederli !

Contributi per gli Apicoltori: come richiederli !

Lo scorso  23 febbraio 2011 sul BURA Ordinario  n.14 è stato pubblicato il Programma  Operativo Regionale di attuazione del Reg.Ce 1234 riguardante le disposizioni  speciali relative al settore dell’Apicoltura – Anno 2010/2011. Si tratta della prima annualità del Sottoprogramma Regione Abruzzo 2010-2013 e prevede un contributo pubblico di € 264.229,00 a fronte di una spesa totale di € 439.948,87.

 Sono previsti contributi per sostenere le Azioni riguardanti:

-Lotta alla Varroasi con un contributo pubblico di € 50.000 per l’acquisto di arnie con fondo a rete e di fondi antivarroa e per l’acquisto di idonei presidi sanitari;

- Razionalizzazione del nomadismo con un contributo pubblico di € 125.000 per l’acquisto di arnie, macchine, attrezzature e materiali vari per l’esercizio del nomadismo;

- Analisi delle caratteristiche chimico-fisiche del miele con un contributo di € 25.000,00;

- Misure di sostegno per il Ripopolamento del Patrimonio Apicolo con un contributo di € 25.000,00 a disposizione per acquisto di sciami ed api regine;

- Assistenza tecnica e Formazione con un contributo di € 15.229,00 per seminari, convegni e azioni di comunicazione;

- Realizzazione di programmi di ricerca con Organismi Specializzati un contributo pubblico di € 24.000,00.

Potranno accedere ai contributi gli apicoltori, gli imprenditori apistici e gli apicoltori professionisti di cui all’articolo 2, della legge n. 313 del 24 dicembre 2004 che abbiano denunciato il possesso degli alveari  ai Servizi veterinari dell’Azienda Sanitaria locale competente utilizzando il modulo per la domanda messo a disposizione on-line sul portale www.sian.it .

Le domande vanno indirizzate a: ORGANISMO PAGATORE AGEA per il tramite della REGIONE ABRUZZO - SERVIZIO ISPETTORATO PROVINCIALE  DELL’AGRICOLTURA competente per territorio entro 45 (quarantacinque) giorni da quello successivo alla data di pubblicazione del BURA. (ultima data utile il 9 aprile 2011).
E’ novità di quest’anno l’Acquisto dei Presidi Sanitari attraverso l’Associazione degli Apicoltori che potrà accedere ai finanziamenti previsti per conto dei propri associati e non.

Per meglio comprendere le azione su indicate è opportuno entrare più nel dettaglio analizzando le sottoazioni ammesse a contributo e le modalità  a cui  dovranno attenersi  gli apicoltori. Ma è altrettanto opportuno conoscere le procedure di scarico dell Modulo da utilizzare per la presentazione della domanda specialmente per chi è ancora poco pratico dell’utilizzo di un sistema informatico.

 

 

AZIONI E SOTTOAZIONI MESSE A CONTRIBUTO PER GLI APICOLTORI

 

 

AZIONE B – LOTTA ALLA VARROASI

1)Sottoazione b.3 – Acquisto di arnie con fondo a rete o modifica arnie esistenti (fondi antivarroa)

La spesa massima ammissibile per l’acquisto di arnie antivarroa è fissata in € 100,00 cadauna (IVA esclusa) .Il contributo pubblico è pari al 60% della spesa massima ammissibile (I.V.A. esclusa).

E’ consentito anche  il solo acquisto di fondi anti-varroa al fine di adeguare le arnie già in uso.

La spesa massima ammissibile per l’acquisto di fondi antivarroa è valutata in € 25,00 cadauno (IVA esclusa) ed il contributo pubblico ammonta al 60% di essa (IVA esclusa)

Documentazione da allegare alla domanda:

-          tre preventivi di ditte diverse

-           quadro di raffronto dei preventivi

 

2)Sottoazione b.4 – Acquisto degli idonei presidi sanitari

Gli Apicoltori possono acquistare idonei Presidi sanitari soltanto tramite l’Associazione.che potrà accedere ai finanziamenti previsti per conto dei propri associati e non. Il contributo è pari al 50% della spesa ammissibile e la spesa massima ammissibile per alveare è fissata in  € 5,00 (IVA esclusa)

 

 

AZIONE C - RAZIONALIZZAZIONE DELLA TRANSUMANZA

1)Sottoazione c.2.1 Acquisto arnie per nomadismi  

Sono beneficiari gli Apicoltori che praticano la transumanza degli alveari e che hanno presentato regolare denuncia o comunicazione di possesso, per almeno 60 alveari, ai servizi veterinari dell’azienda sanitaria locale competente, ai sensi della legge 24 dicembre 2004, n. 313. 

La spesa massima ammissibile per l’acquisto di arnie antivarroa è fissata in € 100,00 cadauna (IVA esclusa) Il contributo pubblico è pari al 60% della spesa massima ammissibile (I.V.A. esclusa).

Documentazione da allegare alla domanda:

  • tre preventivi di ditte diverse;
  • quadro di raffronto dei preventivi sottoscritto dal richiedente;
  • certificato di iscrizione al registro delle imprese rilasciato dalla competente Camera di Commercio, Industria,Artigianato, Agricoltura.

2)Sottoazione c.2.2 - Acquisto macchine, attrezzature e materiali vari specifici per l’esercizio del nomadismo

Si prevedono interventi a sostegno delle aziende apistiche che praticano la transumanza degli alveari e che hanno presentato regolare denuncia o comunicazione di possesso, per almeno 60 alveari, ai servizi veterinari dell’azienda sanitaria locale competente, ai sensi della legge 24 dicembre 2004, n. 313.           

Gli incentivi vengono erogati mediante la concessione di contributi in conto capitale nella misura massima del 50% della spesa ritenuta ammissibile (IVA esclusa) per l’acquisto di macchine operatrici, attrezzature e materiali vari necessari alla movimentazione degli alveari e, più in particolare,  per l’esercizio del nomadismo (muletti elevatori, gru, carriole porta arnie, supporti che facilitano lo spostamento delle arnie, piccoli rimorchi, sponde idrauliche, ecc…),  ad esclusione degli automezzi targati.

La spesa massima ammissibile:

-€  14.000,00  (IVA esclusa) per ciascuna azienda che abbia regolarmente denunciato un numero di alveari compreso tra 60 e 149 unità,

-€   28.000,00  (IVA esclusa)  per ciascuna azienda che ha denunciato il possesso di  almeno 150 alveari.

 

Documentazione da allegare alla domanda:

  • tre preventivi di ditte diverse;
  • quadro di raffronto dei preventivi sottoscritto dal richiedente;
  • certificato di iscrizione al registro delle imprese rilasciato dalla competente Camera di Commercio, Industria,Artigianato, Agricoltura.

 

 

 

AZIONE D - MISURE DI SOSTEGNO AI LABORATORI DI ANALISI DELLE  CARATTERISTICHE FISICO - CHIMICHE DEL MIELE

Sottoazione d.3: Presa in carico di spese per le analisi chimico - fisiche, melissopalinologiche e residuali

Esso non può essere riconosciuto in misura superiore all'80% del costo ammissibile delle analisi per singolo campione (Antibiotici,Pesticidi, Metalli Pesanti, Acaricidi, Esame Fisico-Chimico, Analisi Melissopalinologiche), computato in conformità al prezziario ufficiale dell'Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell'Abruzzo e del Molise.

 

Documentazione da allegare alla domanda:

certificato di iscrizione al registro delle imprese rilasciato dalla competente Camera di Commercio, Industria, Artigianato,Agricoltura.

AZIONE E – MISURE DI SOSTEGNO PER IL RIPOPOLAMENTO DEL PATRIMONIO APICOLO COMUNITARIO

Sottoazione e.1 - Acquisto di sciami ed api regine

E’ previsto un aiuto per l’acquisto sciami  ed  api regine  delle razze Apis mellifera ligustica, Apis mellifera sicula ed ecotipi locali, prodotte in Italia, nella misura del 60% della spesa  ritenuta ammissibile (IVA esclusa)  fissata in

- € 50,00 (IVA esclusa) per l’acquisto di sciami con regina;

- € 12,00 (IVA esclusa) per l’acquisto di sole api regine.

L’acquisto massimo finanziabile di sciami o di api regine acquistabili  per ogni apicoltore non può superare il  numero di alveari denunciati ai sensi della normativa vigente.

Gli sciami (nuclei, famiglie, pacchi di api) e le api regine sono ammessi al contributo a condizione che, al momento dell’acquisto, siano corredate da certificazione di idoneità sanitaria, rilasciata dai servizi veterinari delle ASL e da certificazione rilasciata dall’Istituto nazionale di apicoltura o dichiarazione rilasciata da soggetti espressamente autorizzati dallo stesso Istituto, attestanti l’appartenenza al tipo genetico delle api alla razza Apis mellifera ligustica.

 

 

Scadenza

Come previsto nel Bando le domande scadono il 45° giorno successivo la data di pubblicazione del BURA. Quindi il termine ultimo è il 9 aprile 2011

 

Indirizzo

Le domande vanno inoltrate  al

SERVIZIO ISPETTORATO PROVINCIALE  DELL’AGRICOLTURA competente per territorio

 

CHIETI          Via Asinio Erio, 45

PESCARA     Via Catullo, 17

TERAMO       Via Cerulli Irelli, 17

L’AQUILA    Via Salaria Antica Est, 27

 

Si consiglia di inviare la domanda a mezzo Raccomandata AR. In caso di presentazione a mano farsi dare il numero di protocollo.

E’ obbligatorio  il Fascicolo Aziendale.

 

 

 

PROCEDURA PER SCARICARE LA DOMANDA DI CONTRIBUTO

 

Il modulo per la domanda è messo a disposizione on-line sul portale www.sian.it e può essere scaricato  e stampato  seguendo le modalità sotto indicate.

Inserire indirizzo www.sian.it

Nella parte sinistra dello schermo cliccare il link Utilità e scegliere il menù Download.

Poi andare nella zona Download Modulistica e cliccare con il mouse su Scarico moduli. A pagina aperta cliccare su Continua.

Si aprirà la pagina Download Atti Amministrativi e cliccare  in alto a sinistra su Servizi. Apparirà“Richiesta Atto”.

Cliccare  e si aprirà la pagina con l’indicazione dei requisiti necessari alla stampa della modulistica, quindi cliccare su Prosegui.

Entrati nella pagina “Download Atti Amministrativi - Richiesta Atti” scegliere il settore ZOOTECNIA; i campi Tipologia atto e Anno campagna verranno riempiti automaticamente.

Inserire il numero dei moduli  (non sono le copie) e cliccare sul tasto” richiedi modulo”. Verrà inoltrata la richiesta di stampa e dopo qualche istante si aprirà la pagina con la visualizzazione dei modelli.

Cliccare  sull’icona della stampante ed attivare la stampa.

 

Ogni modulo ha un codice a barre ed un numero di domanda quindi, si consiglia di salvare il modello e poi stamparlo per la compilazione.

 

Queste ed altre informazioni possono essere acquisite presso gli uffici della “FAI ABRUZZO Federazione Apicoltori Italiani” in Via Stradonetto 42 – Pescara telefonando ai numeri 085 53051 oppure al 338 8930370.

 

Giancarla Galli

 

 

 
Banner
Online
 13 visitatori online
Utenti : 2
Contenuti : 8751
Tot. visite contenuti : 21987935

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Se non vuoi acconsentire all'uso dei Cookies puoi uscire dal sito oppure disattivarli direttamente dal tuo browser, ma non avrai garanzia d'accesso a tutti i contenuti del sito. Per ulteriori informazioni, clicca sulla nostra pagina privacy policy.